Ticino a Tavola è stato ancora protagonista a "Sapori e Saperi", la 17 ° Edizione della Fiera dei prodotti agroalimentari del Ticino, che ha avuto luogo al Mercato Coperto di Giubiasco a fine ottobre. Molti gli appuntamenti e le attività nello stand allestito da GastroTicino, di cui si tratta il progetto che valorizza i ristoranti che offrono i prodotti locali. Su tutti: "Ticino a Tavola nelle Piazze del Gusto 2019"

Nello stand di Ticino a Tavola / Fatto in casa si alternati diversi chef per interessanti animazioni culinarie. Si è iniziato con il momento curato da Alpinavera , dedicato ai "Giovani Cucinatori": insegnare a cucinare in modo semplice sotto l'occhio vigile di un giovane cuoco.Il tutto in diretta con Fabrizio Casati durante il programma Gustando su Rete Uno.

Dida: da sinistra Domenico Fiore, Salvatore Squillante, Endrit Lushi, Luca Torricelli e Giuseppe Piffaretti

Grande entusiasmo ha suscitato “Ticino a Tavola nelle Piazze del Gusto”; ben cinque i professionisti che hanno cucinato dal vivo in occasione della presentazione di una nuova serie di eventi che Ticino a Tavola e GastroTicino organizzeranno nel 2019 nelle quattro regioni del Cantone. Eventi che possiamo così riassumere: GastroTicino e i propri partner saranno presenti in diverse città, paesi ed eventi, per salutare i clienti e i ristoratori, valorizzando di volta in volta prodotti e piatti come la cazzoeula con i vari tagli di carne, pasta e gnocchi, risotto, polenta e dessert: tutto all'insegna della tipicità. Tra gli chef presenti a Sapori e Saperi, Luca Torricelli "Campione del mondo della pasta 2014" del Ristorante della Torre di Morcote e Domenico Fiore "Campione ticinese del risotto 2018" Ristorante dell'Alchimia & Lounge di Chiasso. Salvatore Squillante dell'Antica Osteria del Carlin di Claro con la "cazzoeula" ed Endrit Lushi del Crotto dei Tigli di Balerna con la polenta fritta e crema di formaggino della Valle di Muggio, hanno completato questo quintetto davvero speciale di professionisti del gusto, tenuto conto che - vera ciliegina sulla torta - Giuseppe Piffaretti ha proposto la "Ciambella all'anice" e gli "Oss da mort".

Luca Merlo ha sfruttato l'Amaretto per contenere il "Filtro d'amore" con la cioccolata al peperoncino della Cioccolato Stella di Giubiasco e la panna cotta al cetriolo con il Gin Bisbino. Pierpaolo Mariano del Ristorante Miramonti di Dino e presidente della rassegna gastronomica del Luganese ha presentato la cucina ticinese fra tradizione e creatività, con piatti il ​​riso alla carbonara ticinese con uovo grattugiato. Apprezzata la presenza di TiChef con i sali del Jura aromatizzati ai vini e alle erbe ticinesi, così come i piatti di pasta cucinati nel ristorante di Ticino a Tavola dall ' Oste della cucina mediterranea di Quartino. Oltre 5mila i tagliandi del concorso che metteva in palio un super cesto diTreValli GastroPartner e dalla nostra rivista.