Gustate decine di piatti diversi. Quest’anno la rassegna godrà di una grossa visibilità perché l’11 maggio in Piazza Grande a Locarno i Mastri salumieri di Rapelli tenteranno di battere il RECORD dei 1'000 metri di luganighetta. 

 

               






Era il 23 maggio del 2015 quando in Piazza Grande a Locarno i Mastri salumieri della Rapelli avevano impastato, insaccato e grigliato 100 metri della tipica Luganighetta nostrana. L’evento ideato da Ticino a Tavola, era stato organizzato dall’azienda di Stabio in collaborazione con “Locarno Città del Gusto 2015”. E ora c’è fermento per l’evento programmato sabato 11 maggio 2019: il traguardo dei 1'000 metri sarà superato? Non resta che andare a sostenere i Mastri salumieri dal vivo incoraggiandoli a suon d’applausi, gustando la luganighetta nei ristoranti di Piazza Grande.

 
                
     



Per la 19esima edizione della Settimana del Gusto - in programma dal 12 al 22 settembre come sempre con il sostegno di GastroTicino - sono previsti anche in Ticino decine e decine di eventi in gran parte dedicati ai ristoranti. Il Comitato ticinese - composto dalla coordinatrice Isabella Charbon e da Alessandro Pesce e Luca Merlo - sta raccogliendo le adesioni di chi vuole partecipare. Come? Scopriamolo assieme. 

 
     



Torna per il settimo anno consecutivo dal 15 marzo al 15 maggio, la simpatica e importante iniziativa promozionale “Pasqua di gusto con il capretto ticinese", grazie alla collaborazione tra  Ticino a Tavola, Unione Contadini Ticinesi e Fondazione Centro Capra.  

           


In marzo e aprile gli esercenti del Canton Ticino potranno sostenere l'"Azione succo d'arancia" di Terre des hommes, con un impegno a versare alla più grande organizzazione di aiuto all'infanzia in Svizzera, l'importo minimo di 50 franchi. Nei locali che aderiranno all’iniziativa sarà esposto un salvadanaio che potrà raccogliere le offerte dei clienti. GastroTicino, la rivista Réservé e Ticino a Tavola parteciperanno alla raccolta fondi e invitano altri soci a iscriversi.

 
             



Un 2019 all'insegna delle novità per i soci di GastroTicino così da reagire alla difficile situazione economica.
Ecco le rassegne enogastronomiche e gli eventi che ci sono stati segnalati. 
Rassegne destinate al grande pubblico dei buongustai ticinesi e dei turisti. I ristoratori interessati a iscriversi, possono ricevere tutte le informazioni telefonando al numero 091 961 83 11 oppure inviando una e-mail a info@gastroticino.ch. Alcune date potrebbero variare.

 

                   





Intensificare la collaborazione tra agricoltura e gastronomia. Questo è uno degli obiettivi contenuti nelle "Linee guida" messe a punto da GastroSuisse e dall'Unione svizzera dei contadini (USC). GastroSuisse, in particolare, intende fornire ai soci un aiuto concreto e incoraggiarli a testare nuove cooperazioni con i produttori. Un esempio di questa nuova impostazione è Ticino a Tavola, l'iniziativa di GastroTicino per promuovere i ristoranti che utilizzano i prodotti locali. 
 

                        

Domenico Fiore del Ristorante "Alchimia" di Chiasso e il Carnevale di Maggia "Re Bacheton" si sono imposti ai quinti Campionati ticinesi del risotto per chef e Gruppi di carnevale e associazioni. Ecco tutte le informazioni. 

 

 

 
                                               




Oltre 1 milione di franchi di indotto sul territorio, 240 delegati da tutta la Svizzera, 450 ospiti e accompagnatori, oltre 80 partner, 9 cantine ticinesi, quasi 500 camere occupate in tutta la regione, più di 30 ristoranti coinvolti, 6 tra gruppi di artisti e orchestre, 50 tecnici coinvolti da parte degli organizzatori di eventi, 20 collaboratori diretti, oltre 70 persone messe sul campo direttamente dai partner, 32 chef, 18 maître, 20 sommelier, 35 camerieri, oltre 2600 piatti serviti alla cena di gala. Sono solo alcuni dei numeri che testimoniano l’importanza della 127a Assemblea dei delegati di GastroSuisse, organizzata a Locarno dal 7 al 9 maggio. Un evento importante, anzi storico, se si pensa che per la prima volta un ticinese - il presidente cantonale di GastroTicino, Massimo Suter - è stato eletto con la stragrande maggioranza dei voti alla vicepresidenza nazionale. Un onore per GastroTicino che aveva voluto organizzare l’assemblea per veicolare in tutta la Svizzera un’immagine positiva, professionale e dinamica del nostro Cantone e della categoria degli esercenti-albergatori. Alla fine della tre giorni ticinese il giudizio è stato unanime: missione compiuta! 

 

 

 
 



   


Ciao Table è una versione moderna dello Stammtisch, il classico tavolo condiviso della Svizzera tedesca. È un tavolo che alcuni ristoranti dedicano alle persone in modo individuale. E ora arriva il nuovo centrotavola.
 



   

 

Promuovere il proprio locale, la propria attività e i propri eventi su internet è diventato ormai fondamentale per non correre il rischio di affogare nel mare dell’anonimato. Sempre più clienti, turisti e appassionati di eno-gastronomia, si affidano al web e ai telefoni di ultima generazione per orientare le proprie scelte...
Scarica il formulario di iscrizione! 
 
                                                                                                 



Il Ticino è terra ricca di sorgenti fresche e incontaminate. Ticino a Tavola - l'iniziativa che valorizza i prodotti locali e i ristoranti che li utilizzano - propone per il terzo anno consecutivo un'edizione speciale e limitata di bottigliette della Tamaro Drinks. Con etichette blu e rosse che recano il logo di Ticino a Tavola, l'acqua frizzante o naturale San Clemente è proposta in bottiglie di PET da mezzo litro. Ai soci di Ticino a Tavola, l'acqua è venduta a un prezzo adeguato! 

 
         




Il 1° maggio 2017 è entrato in vigore il nuovo diritto alimentare svizzero. Ecco le principali novità nelle spiegazioni dell’ing. Aleardo Zaccheo della “bioethica food safety engineering”, partner di GastroTicino.
I cambiamenti principali con i relativi documenti da scaricare:
- Provenienza dei prodotti ittici in carta
- Indicazione degli allergeni
- Insetti autorizzati quali alimenti