“Ticino a Tavola”, su idea del “Cazzoeula Club Ticino”, organizza dal 29 gennaio al 9 febbraio 2020, la settima “Settimana ticinese della Cazzoeula nei giorni della merla”, alla quale partecipa una trentina di ristoranti di tutto il Cantone. Oltre alla cazzoeula in alcuni ristoranti si potranno gustare anche trippa, busecca e cazzoeula di pesce. Scarica la guida e partecipa al concorso gratuito. 
                                



L'edizione 2020 avrà luogo venerdì 28 agosto (per gli chef) e sabato 29 agosto (per i gruppi di carnevale, enti, associazioni, ecc.) in Piazza Grande a Locarno. Iscrizioni aperte da novembre 2019 inviando una e-mail a info@gastroticino.ch. Le iscrizioni si terranno in considerazione secondo la data di invio dell’iscrizione. 

 

 

 
 
          



In occasione di saperi e Sapori, è stato organizzato dall'APP Mangiami e da Ticino a Tavola un simpatico concorso gratuito. Ecco i vincitori. 

                        




“Ticino a tavola” cresce e ha sempre più successo destando interesse anche tra i turisti, tanto che le guide in 4 lingue - che saranno del tutto NUOVE - sono molto richieste anche oltre San Gottardo. Proprio per questa crescita occorre dare nuovi impulsi e nuove regole, per rendere Ticino a Tavola sempre più applicabile, semplice, trasparente e credibile. Sono cambiamenti importanti ma che per la stragrande maggioranza degli iscritti non comporteranno grossi stravolgimenti.

        



GastroTicino e partner mettono in guardia da comportamenti sospetti o da possibili richieste pubblicitarie e commerciali tutte da analizzare. In caso di dubbi richiedete un nostro parere e non firmate niente. 

 

 

 
                
     




"Fatto in casa" è stato lanciato nel maggio 2016,dopo un accordo con l’ACSI che ha ritirato la propria iniziativa «Ristoranti che cucinano». I ristoranti che oggi fanno parte del progetto sono oltre 60 e la maggior parte appartiene già a «Ticino a Tavola» così da valorizzare i prodotti del territorio. Vediamo perché è un marchio vincente con i dati del sondaggio di GastroSuisse!

 
             




Anche il 2020 sarà un anno ricco di gustose occasioni per i soci di GastroTicino. Ecco, infatti, le rassegne enogastronomiche e gli eventi le cui date sono già certe e definite.

 

                        

Oltre 7mila persone a Locarno hanno applaudito chef e gruppi di carnevale. Antonio Nogueira chef del “Ristorante Panoramico” Hotel La Rocca di Porto Ronco/Ascona e il Carnevale di Maggia Re Bacheton si sono imposti ai sesti Campionati ticinesi del risotto per chef e per Gruppi di carnevale e associazioni, organizzato da GastroLagoMaggiore e Valli (GLMV) con Ticino a Tavola e il patrocinio di GastroTicino. 

 

 

 
     




Il Centro di Competenze Agroalimentari Ticino (CCAT), l'Agenzia turistica ticinese (ATT), la Commissione del Marchio Ticino e il Dipartimento delle finanze e dell'economia (DFE), hanno presentato di recente il nuovo Marchio Ticino (marchioticino. Ch) . Marchio di provenienza, fondamentale per la comunicazione, che dà ai produttori e ai loro prodotti di fiducia e genuinità verso il consumatore.  

         


Il 1° maggio 2017 è entrato in vigore il nuovo diritto alimentare svizzero. Ecco le principali novità con gli aggiornamenti recenti, nelle spiegazioni dell’ing. Aleardo Zaccheo della “bioethica food safety engineering”, partner di GastroTicino.
I cambiamenti principali con i relativi documenti da scaricare:
- Provenienza dei prodotti ittici in carta
- Indicazione degli allergeni
- Insetti autorizzati quali alimenti

 

 

 

 



   

 

Promuovere il proprio locale, la propria attività e i propri eventi su internet è diventato ormai fondamentale per non correre il rischio di affogare nel mare dell’anonimato. Sempre più clienti, turisti e appassionati di eno-gastronomia, si affidano al web e ai telefoni di ultima generazione per orientare le proprie scelte...
Scarica il formulario di iscrizione! 
 
                                                                                                 



Il Ticino è terra ricca di sorgenti fresche e incontaminate. Ticino a Tavola - l'iniziativa che valorizza i prodotti locali e i ristoranti che li utilizzano - propone per il terzo anno consecutivo un'edizione speciale e limitata di bottigliette della Tamaro Drinks. Con etichette blu e rosse che recano il logo di Ticino a Tavola, l'acqua frizzante o naturale San Clemente è proposta in bottiglie di PET da mezzo litro. Ai soci di Ticino a Tavola, l'acqua è venduta a un prezzo adeguato! 

 
               


I promotori del Centro di competenze agroalimentari Ticino (CCAT), riuniti presso la sede della LATI a Sant’Antonino, hanno costituito il 28 aprile l’Associazione CCAT. I rappresentanti dei produttori, del settore della trasformazione e della logistica, della distribuzione, della ristorazione e albergheria, del turismo e del Cantone hanno così dato formalmente avvio a questo importante progetto, che si prefigge di promuovere e coordinare iniziative nei settori dell’agroalimentare sull’intero territorio cantonale.